Impermeabilizzazione vetrocemento

“Abbiamo un lucernario posto a plafone in uno scantinato realizzato con le mattonelle in vetrocemento. C’è stato un leggero assestamento di piccolissima entità ma che ha fessurato la malta di sigillatura e una fila di elementi in vetro. Abbiamo visto che proponete un manto trasparente impermeabilizzante che può essere applicato su cemento e su vetro, può fare al caso nostro? Che procedure dobbiamo adottare? Sarà in grado di sopportare eventuali futuri movimenti strutturali per nuovi assestamenti senza riaprire la fessura?
In attesa delle vs. risposta ringraziamo.”

Studio Tecnico Associato P. (BS)

Come avete rilevato, finalmente, i laboratori di Ricerca & Sviluppo Sika hanno formulato una membrana poliuretanica totalmente nuova. Disponiamo così di una soluzione impermeabilizzante, elastica e trasparente che è ideale per risolvere il vostro problema.
La superficie di elementi in vetro, che non ha più la tenuta all’acqua per le lesioni e fessurazioni, potrà essere rivestita con un nuovo strato impermeabile che è trasparente idoneo al calpestio e all’esposizione ai raggi UV.
La procedura è la seguente:

  • applicare sulla superficie di vetro l’apposito promotore di adesione SIKAPRIMER 490 T dato con uno straccio inumidito dal prodotto;
  • Ad avvenuto indurimento del SIKAPRIMER 490 T (1 – 2 ore dall’applicazione), applicare SIKALASTIC 490 T tramite rullo o pennello fino a ricoprire l’intera superficie. Raccomandiamo di usare un rullo a pelo corto resistente ai solventi per impedire la formazione di bolle d’aria. Un secondo strato dovrebbe essere applicato dopo 12 ore, ma non più tardi di 18 ore di attesa. Lo spessore di ogni strato non dovrebbe superare il millimetro (pellicola asciutta). Un terzo strato può essere applicato per consentire una migliore impermeabilizzazione ed una migliore resistenza al traffico pedonale. Il SIKALASTIC 490 T completamente indurito può sempre essere ricoperto ulteriormente con sé stesso: rimuovere tutto lo sporco ed evitare ogni contaminazione e pulire completamente ad esempio con Diluente C. Il SIKALASTIC 490 T bagnato può essere molto scivoloso. Per diminuire la scivolosità occorrerebbe un idoneo trattamento antisdrucciolo. E’ ad esempio possibile spargere sabbia quarzosa essiccata in forno sul rivestimento fresco.Essendo una membrana che forma una strato elastico e trasparente in superficie sarà in grado di sopportare eventuali piccoli movimenti futuri senza fessurarsi.
    Con questa tecnologia si sono superate le soluzioni impermeabilizzati impregnanti che erano valide solo su supporti chiusi e senza fessure.

Prodotti Consigliati:

  • sikalastic 490 t

    Sikalastic 490 T

     230,89
  • SikaPrimer 490 T

    SikaPrimer 490 T

     22,07

Accedi per votare questa risposta.
0 persone hanno trovato utile questa risposta.


Category: Impermeabilizzazioni

← L’esperto risponde
The following two tabs change content below.
Casari Edilservice
Presente sul mercato dal 1968, Casari EDILSERVICE è un’affermata società al servizio dei professionisti dell’edilizia. La pregevole esperienza cantieristica dei geometri Giorgio e Marco Casari è oggi un valore di riferimento per aziende importanti ed operatori specializzati del settore edile. Tel.: 030 2131471
Casari Edilservice

Ultimi post di Casari Edilservice (vedi tutti)

Ancora nessun commento.

Lascia un commento