logo.2015

IL CALCESTRUZZO FIBRORINFORZATO NELLE NUOVE NORME TECNICHE DELLE COSTRUZIONI

IL CALCESTRUZZO FIBRORINFORZATO NELLE NUOVE NORME TECNICHE DELLE COSTRUZIONI

Le tanto attese Norme Tecniche delle Costruzioni includono, al Paragrafo 11.2.12, il calcestruzzo fibrorinforzato (FRC) tra i materiali per la realizzazione di elementi strutturali.

 

Le nuove Norme tecniche per le costruzioni quindi prevedono il calcestruzzo fibrorinforzato (FRC) tra i materiali per la realizzazione delle infrastrutture. Le NTC includono un nuovo materiale che, dopo più di 50 anni di ricerche e sperimentazioni, ha ora trovato spazio in importanti documenti normativi internazionali; tra i quali la normativa tedesca e l’Eurocodice 2 nella nuova edizione in preparazione.

 

L’FRC è un calcestruzzo normale con l’aggiunta di fibre corte, disperse all’interno della miscela di calcestruzzo, che consentono di avere una resistenza a trazione anche durante un processo fessurativo, grazie all’effetto «cucitura» delle fibre che attraversano le fessure.

 

Per evitare confusione con altri compositi fibrorinforzati, l’FRC è un calcestruzzo ordinario con l’aggiunta di fibre corte (da 12 a 60 mm), disperse all’interno della matrice. Le fibre possono essere realizzate in acciaio o materiale polimerico e devono essere marcate CE in accordo alle norme europee armonizzate, quali la UNI EN 14889-1 e la UNI EN 14889-2 per le fibre realizzate in acciaio o materiale polimerico, rispettivamente.

 

La grossa novità è rappresentata dal fatto che il materiale sarà fornito a prestazione garantita dal produttore di calcestruzzo. Ciò rappresenta un grande vantaggio per i progettisti che potranno assumere specifici valori delle prestazioni del materiale che verranno poi trasmessi nelle prescrizioni progettuali.

 

L’FRC presenta, in molte applicazioni, importanti vantaggi, a partire dalla possibilità di sostituire, almeno in parte, l’armatura esistente allungando la vita dell’opera. Ciò implica un risparmio sui tempi di realizzazione e posa dell’armatura, in aggiunta ai tempi per i controlli della direzione lavori. Un altro vantaggio è rappresentato dalla maggior libertà nella scelta della forma e dello spessore degli elementi, per il minor vincolo dato dall’armatura convenzionale.

 

Il FRC è poi particolarmente utile per il controllo del processo di fessurazione delle infrastrutture in quanto la presenza del fibrorinforzo riduce l’ampiezza delle fessure, portando notevoli vantaggi alla durabilità dell’opera. Il tema di grande attualità nel mondo delle costruzioni è rappresentato dal recupero delle costruzioni esistenti e nelle grandi infrastrutture. Anche in questo caso, il FRC offre ottime soluzioni di impiego per il rinforzo di pilastri o pile di ponti e viadotti, e di solai o impalcati.

 

Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici sta preparando i documenti necessari per l’utilizzo del FRC nelle costruzioni. Il primo è rivolto ai produttori di calcestruzzo e riguarda le Linee Guida per la qualificazione del materiale, necessario per l’ottenimento del Certificato di Idoneità Tecnica (CIT) per produrlo. Il secondo documento riguarda le Linee Guida per la progettazione degli elementi strutturali in FRC, documento indispensabile per i progettisti.

 

Questi due documenti, con le Norme Tecniche delle Costruzioni e la Circolare esplicativa, forniscono agli addetti ai lavori tutti gli elementi necessari per la corretta produzione e progettazione del FRC.

 

Cosa mette a disposizione FIBROCEV:

 

Fibrocev mette a disposizione supporto, materiale e assistenza nella preparazione ed esecuzione dei provini che necessitano per qualificare il calcestruzzo fibrorinforzato.

 

Inoltre, la nostra profonda conoscenza tecnica ci ha aiutati a sviluppare delle soluzioni che rispondo alle più svariate richieste progettuali. Il nostro ufficio tecnico può garantire i servizi di: 

 

  • Progettazione preliminare di pavimentazioni in calcestruzzo fibrorinforzato;
  • Progettazione esecutiva di pavimentazioni in calcestruzzo fibrorinforzato;
  • Progettazione di strutture in genere in calcestruzzo fibrorinforzato;
  • Assistenza di cantiere in fare di realizzazione.

 

Il Progettista potrà avere il servizio di Consulenza Tecnica Fibrocev semplicemente contattando l’Agenzia di Zona Casari Edilservice al 
tel: 030 2131471 o e-mail: info@casariedilservice.it

 

Paragrafo 11.2.12 NTC18 

11.2.12 CALCESTRUZZO FIBRORINFORZATO (FRC)

Il calcestruzzo fibrorinforzato (FRC) è caratterizzato dalla presenza di fibre discontinue nella matrice cementizia; tali fibre possono essere realizzate in acciaio o materiale polimerico e devono essere marcate CE in accordo alle norme europee armonizzate, quali la UNI EN 14889-1 ed UNI EN 14889-2 per le fibre realizzate in acciaio o materiale polimerico.

La miscela del calcestruzzo fibrorinforzato deve essere sottoposta a valutazione preliminare secondo le indicazioni riportate nel precedente § 11.2.3 con determinazione dei valori di resistenza a trazione residua fR1k per lo Stato limite di esercizio e fR3k per lo Stato limite Ultimo determinati secondo UNI EN 14651:2007.

Per la qualificazione del calcestruzzo fibrorinforzato e la progettazione delle strutture in FRC si dovrà fare esclusivo riferimento a specifiche disposizioni emanate dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

calcestruzzo fibrorinforzato

The following two tabs change content below.
Casari Edilservice
Presente sul mercato dal 1968, Casari EDILSERVICE è un’affermata società al servizio dei professionisti dell’edilizia. La pregevole esperienza cantieristica dei geometri Giorgio e Marco Casari è oggi un valore di riferimento per aziende importanti ed operatori specializzati del settore edile. Tel.: 030 2131471
Casari Edilservice

Ultimi post di Casari Edilservice (vedi tutti)