Ponti termici: come eliminarli ed ottimizzare l’isolamento termico e acustico

Ponti Termici

Soluzioni tecniche Celenit per l’eliminazione dei ponti temici

Scarica il catalogo Celenit

I ponti termici, le perdite di calore attraverso gli elementi strutturali di un edificio (pilastri, travi, marcapiano, balconi, ecc.) possono raggiungere e superare il 20% delle dispersioni totali e sono causa di condense interne, macchie, muffe col conseguente deterioramento delle parti costruttive.

La correzione dei ponti termici, prevista dalla normativa sul risparmio energetico (Legge 9 gennaio 1991, n. 10, Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192 e Decreto Legislativo 29 dicembre 2006, n. 311), si ottiene disponendo, all’interno del cassero di contenimento del getto, i pannelli Celenit che rimarranno legati in modo permanente al getto stesso. In questo modo si bilanciano le proprietà isolanti della muratura e delle parti in calcestruzzo.

Con pannelli multistrato (CELENIT P3, CELENIT G3, CELENIT E3) si consiglia l’impiego di ancore in plastica o metalliche che rimarranno inglobate nel getto. Si applicherà quindi l’intonaco armato con rete in fibra di vetro.

Riferimenti normativi

Il Decreto Legislativo n. 311 prende in esame il ponte termico dal punto di vista energetico limitando la trasmittanza della parete fittizia e dal punto di vista dell’igiene e salubrità degli ambienti imponendo l’assenza di condensazione superficiale interna sulle superfici delle struttura con condizioni al contorno imposte. Il seguente opuscolo sviluppa le verifiche sui ponti termici per i due aspetti, in particolare:

  • La condensazione superficiale e l’adeguata correzione del ponte termico;
  • La correzione del ponte termico per le verifiche di condensazione superficiale è tale se non si verificano rischi con le condizioni imposte dal Decreto Legislativo n. 311, ovvero di umidità relativa dell’ambiente UR = 65% e temperatura dell’aria di T = 20 °C.
  • Tutti i casi analizzati nell’opuscolo Celenit: Ponti Termici sono stati sviluppati evidenziando spessori e materiali adatti alla correzione del ponte termico in oggetto.
  • La verifica delle trasmittanze limite delle pareti e l’adeguata correzione del ponte termico

Il Decreto Legislativo n. 311 impone che gli edifici abbiano elevate prestazioni di isolamento globali dell’involucro e un impianto di riscaldamento efficiente. Il diagramma 2 riassume le possibilità offerte al progettista dell’isolamento dell’involucro per il rispetto delle prescrizioni del Decreto Legislativo n. 311. Si ricorda che il progettista può seguire diverse strade con diverse prescrizioni. In particolare la verifica della trasmittanza limite a ponte termico corretto per edifici di nuova costruzione è da effettuarsi solo nel caso si scelga la soluzione “alternativa”, indicata nel diagramma 2, al calcolo completo del fabbisogno energetico primario EPi. Tale via è percorribile solo nel caso l’edificio sia poco vetrato ovvero quando il rapporto Sv/Su (superficie vetrata rispetto alla superficie calpestabile) è minore di 0.18.

Il progettista che può scegliere la strada alternativa alla verifica dell’EPi limite e che non riesce a realizzare una struttura che abbia trasmittanza U < 1.15 x trasmittanza della sezione corrente può ricorrere all’impiego delle indicazioni del presente opuscolo valutando le opzioni legate alla correzione accurata dei ponti termici; l’isolamento deve essere infatti essere continuo.
In questo modo generalmente la trasmittanza media risulta essere inferiore a quella limite. L’opuscolo si configura come utile strumento per la risoluzione dei problemi di condensazione legati ai ponti termici e come strumento di consultazione per la verifica di correzione del ponte termico per il rispetto delle trasmittanze termiche limite U. Il servizio di assistenza tecnica è a disposizione per eventuali chiarimenti o verifiche delle trasmittanze del ponte termico.

Prodotti citati:

  • Celenit E3

    Celenit E3

  • celenit g3

    Celenit G3

  • Celenit P3

    Celenit P3

The following two tabs change content below.
Casari Edilservice
Presente sul mercato dal 1968, Casari EDILSERVICE è un’affermata società al servizio dei professionisti dell’edilizia. La pregevole esperienza cantieristica dei geometri Giorgio e Marco Casari è oggi un valore di riferimento per aziende importanti ed operatori specializzati del settore edile. Tel.: 030 2131471
Casari Edilservice

Ultimi post di Casari Edilservice (vedi tutti)